Neo Folk Italiano – Manifesto

Sul Manifesto di sabato (20 maggio), Flavio Massarutto ha scritto un bel articolo sul fenomeno del Neo Folk internazionale e italiano. E’ stata una grande soddisfazione vedere il nostro progetto Armonauti inserito alla pari con quello di altri grandi interpreti del genere, Rhiannon Giddens, Veronica Sbergia, Max De Bernardi, Stephanie Ghizzoni, Max Lazzarin, e Vanessa Tagliabue Yorke. Che meraviglia !!!

 

 

L’Arte che Cura

 

Light Touch del Lido - 8 maggio 2017
Light Touch del Lido – 8 maggio 2017

Oggi ci troviamo a inaugurare il nuovo Centro Medico, Light Touch del Lido, uno spazio innovativo pensato come un palcoscenico di cura in cui si armonizzano gli aspetti migliori della tradizione medica con quelli della più attuale innovazione tecnologica; lo spazio è stato pensato e progettato con l’idea di creare un ambiente al servizio della bellezza. Si tratta di una bellezza ricercata nelle finalità dei trattamenti proposti e nelle sensazioni che l’utente percepirà all’interno della struttura.

Un carattere unico e innovativo della proposta di Light Touch del Lido è il recupero, in chiave moderna della visione Ippocratica delle corrispondenze simpatiche tra “umori” corporei e “modi” presenti nello spazio in cui viviamo; la bellezza a volte non la vediamo ma la possiamo udire o cantare come facevano gli antichi trovatori provenzali; lo spazio diventa così una unica cassa risonante di particelle, di onde elettromagnetiche che trascendono il confine tra ciò che è il limite corporeo e ciò che rappresenta l’ambiente esterno. E’ facile, immersi in una atmosfera colta e bella, farsi trascinare in uno spazio denso di simboli; un ambiente ricco di contenuti artistici in cui la bellezza appaga. Dipingere, danzare, comporre, suonare sono attività nelle quali tutti i nostri sensi vengono stimolati; ciò che proviamo si traduce nella produzione artistica di linee, tratti, colori, movimenti, suoni di variabile intensità e qualità.

L’espressione artistica diventa una rappresentazione simbolica del nostro mondo interiore e delle modalità che usiamo per proiettare la realtà interna al mondo esterno. La fiducia nelle virtù terapeutiche delle arti. La musica che risana. L’Arte che cura. Arte come capacità di suscitare e veicolare emozioni vincolate alle manifestazioni artistiche, dalla musica alla pittura, alla poesia, al teatro. Arte che diventa sottile fascio di luce coerente, monocromatica, sintonica con le cellule del nostro corpo; una luce che cura, ringiovanisce, cancella le scorie del passato, promuove la rigenerazione.

Il Centro Medico, Light Touch del Lido è anche spazio in cui vive la comunicazione e il dialogo tra medico e paziente; una relazione che supera la ricerca spasmodica del falso e crede che un equilibrio armonioso con il mondo esterno sia possibile, rinnegando il caos che produce malattia; la salute come equilibrio degli umori, la malattia come alterazione della armonia.

La bellezza delle forme, le forme che ispirano emozioni, la bellezza che produce turbamento, la luce che modella i canoni estetici a cui aspiriamo; quale bellezza ? Quella della Venere dormiente del Giorgione, distesa e appagata o quella di Urbino di Tiziano, dallo sguardo velato e malizioso. Scrive Friedrich Nietzsche nei suoi frammenti postumi “Checché ne dicano i suoi detrattori, una bella donna ha qualcosa in comune con la verità: entrambe danno più felicità quando si desiderano che quando si possiedono”.

Gianandrea Pasquinelli


Gianandrea Pasquinelli inizia a studiare cornamusa e successivamente sax tenore con Nicoletta Manzini; si appassiona successivamente al blues e all’armonica diatonica che impara a suonare da autodidatta; all’inizio degli anni 90 conosce il chitarrista di fingerpicking Roberto Menabò, che accompagna nelle esibizioni live in diversi festival (Castel S. Pietro, Milano, Varese), rassegne musicali e folk club; con Roberto Menabò registra due dischi (Laughing the Blues, 1998 e Il Profumo del Vinile, 2001) che vengono positivamente recensiti nelle riviste specialistiche del settore. Sposta in seguito il suo interesse verso la musica rock e con la band romagnola Flying Hippo svolge una intensa attività live nei piccoli club e Festival estivi (S. Vito, Castelfranco Emilia, Bologna); con i Flying Hippo registra Test Flight, 2003 e le Strade del Blues, 2004; nel 1998 fonda il primo sito web in Italia dedicato alla musica blues, www.bluestime.it; a partire dal 2002 organizza a Rimini i primi workshop di armonica in Italia; viene invitato a svolgere seminari sullo strumento nel 2007 (21-24 settembre) al MEET Milano (Fiera di Rho), evento fieristico dedicato agli strumenti musicali, audio professionale e all’intrattenimento legato alla musica, e nel maggio 2010 al Music Italy Show (Bologna); nello stesso anno inizia a tenere il corso di armonica presso la Scuola di Musica Moderna di Ferrara, che con oltre 600 iscritti / anno rappresenta la più importante scuola di musica riconosciuta dalla Regione Emilia-Romagna. Ha scritto articoli e saggi per la rivista “Il Blues”. E’ presente nelle compilation Blues Made in Italy (2011), The Bluesmen with the Harmonica Players (2012). Nel 2010 ha fondato insieme a Gianluca Caselli e Gianni Massarutto gli Armonauti, unico trio di armonica italiano; con gli Armonauti ha suonato in importanti festival in Italia (Armonicando, Play Mr Dada, Blues Made in Italy, Play Harmonica Day, Capovalle), in Inghilterra (National Harmonica League – Bristol, 2013), in Estonia (Parnu, 2014), in Olanda (Eindhoven, 2015), in Slovenia (Begunje, 2015; Dob e Mokronog, 2017), a Taiwan (Asian Pacific Harmonica Festival, Hsinchu, 2016); gli Armonauti hanno partecipato alla Corrida (2011) e alla Notte della Taranta a Melpignano (2016, Maestro Concertatore Carmen Consoli); hanno inciso tre CD, Il Raboso degli Armonauti, 2011; Tales from the Armonauti’s Land, 2012; Juggin Along, 2015, lavoro di matrice blues in compagnia del polistrumentista Andrea Fiore con il quale hanno promosso il progetto Armonauti in Blue; nel 2015 è uscito Armonicamente Buon Natale dedicato alle canzoni di Natale, quest’ultimo in compagnia di William Tedeschi. Insieme a Gianluca Caselli e Claudia Testa ha dato vita al Trio Insolito che nel 2015 hanno inciso il CD L’Altra Balera. Nel gennaio 2016 è uscito il libro Soffiando e Risoffiando. Storie e interpreti dell’armonica dalle origini ai giorni nostri. Da ottobre 2016, Gianandrea Pasquinelli svolge l’insegnamento di Musica e Armonicaterapia per gli studenti del Corso di Laurea in Infermieristica di Faenza del Campus di Ravenna, Università degli Studi di Bologna. Nel 2017 è uscito il nuovo lavoro Sardaemilia dedicato alle musiche popolari della Emilia e della Sardegna.

Didattica presso Scuola di Musica Moderna, Via Darsena 57, 44123 Ferrara Tel. 0532 464661 Fax 0532 1861671 Scuola di Musica Moderna
Web Master di Bluestime, rivista on line di blues dal 1998
Reedbuster su Youtube, video musicali, didattici, tecnici sull’armonica diatonica